Regolazione del Mercato - http://www.regolazionemercato.camcom.it/

A Ferrara crescono le mediazioni, con un bel risparmio per le imprese

09 giugno 2017

Stampa

Sono sempre più numerose e veloci le mediazioni alla Camera di commercio di Ferrara: dal 2011 ad oggi  ben 2.774 le liti risolte; 41 i giorni di media necessari per la composizione dei conflitti; 119mila euro il valore medio delle controversie gestite; 2 milioni e 355mila gli euro risparmiati dalle imprese ferraresi. Questi i numeri dell’Ufficio Conciliazione dell’ente camerale ferrarese, che, nei soli primi 5 mesi del 2017, ha visto crescere di un altro 60% il totale delle mediazioni (213) portate a termine.

A far litigare di più gli imprenditori ferraresi i contratti bancari (13%), cui si aggiungono le liti in materia di diritti reali, successioni ereditarie e locazione. Numerosi, poi, i vantaggi fiscali per chi intraprende i percorsi di giustizia alternativa: tutti gli atti del procedimento di mediazione sono esenti da imposta di bollo e da ogni altra spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura. Il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro sino al valore di 50.000 euro e, in caso di successo della mediazione, le parti avranno diritto a un credito d’imposta fino a un massimo di 500 euro per il pagamento delle indennità complessivamente dovute all’organismo di mediazione.

Fonte – Camera di commercio di Ferrara